Resoconto del 2014

Siamo ormai alla fine dell’anno ed è doveroso tirare le somme su quanto raccolto. Il 2014 è stato per me un anno molto intenso e ricco di eventi. Ho aperto questo blog e ho deciso di uscire allo scoperto, mettendomi in gioco e “mettendoci la faccia”. Ho anche pubblicato il mio primo racconto su Fantasy Magazine e ho sperimentato il self-publishing con Narcissus.me pubblicando il mio primo romanzo Il Golem. Infine, ma non meno importante, ho pubblicato il mio romanzo Il Cuore di Quetzal con un editore vero, Nativi Digitali Edizioni. Ho conosciuto tanti altri autori, ho presentato il mio libro al pubblico, sono andato alla fiera dell’editoria indipendente di Pisa, ho scritto, scritto e ancora scritto. Sono contento di tutto ciò che è successo, sia delle cose belle che delle recensioni negative, perché mi aiutano a capire come funziona questo mondo e quali persone lo abitano. Sono cresciuto un sacco e ho conosciuto persone brillanti e motivate.

Ho anche stretto alcune collaborazioni importanti, quali quella con il blog Il momento di scrivere e con il blogger Francesco La Manno, del quale ho presentato l’ultima fatica letteraria e di cui, rullo di tamburi, presto pubblicherò un guest post.

Dal 2 febbraio al 22 dicembre il mio sito è stato visitato 3.643 volte da 2.839 utenti distinti, con un numero di visitatori per mese sempre in crescita. Non c’è male, per un blog aperto da meno di un anno, ma si può e si deve fare di meglio. A regime, se diventerò bravo, l’obiettivo è di avere almeno 2.000 visite al giorno.

Il mio articolo più letto in assoluto è il post Come realizzare un e-book utilizzando Calibre, seguito da Come presentare un manoscritto a una casa editrice. Questo conferma che posso continuare a occuparmi di argomenti utili ad aspiranti scrittori. Sto però valutando la forma editoriale migliore per proporli da qui in poi. Magari un blog ad hoc, chissà.

Progetti per il futuro? Be’, sto scrivendo la mia antologia di racconti Steampunk, che procede lentamente, ma procede. In più ho ancora due romanzi nel cassetto e ho deciso di valorizzare questi prima di mettermi a scrivere qualcosa di nuovo (Steampunk a parte). Ecco perché ho deciso di lavorare a queste storie, migliorarle e revisionarle e poi inviarle ad alcuni editori. E’ inutile tenerle nel cassetto a marcire. Tanto vale provare a migliorarle e pubblicarle.

Nell’immediato futuro pubblicherò qualcosa di interessante riguardante Il Cuore di Quetzal, ma non vi anticipo ancora nulla. Inoltre, se tutto andrà bene, c’è una discreta probabilità che sentirete ancora parlare di Baltak. Infine, ho quasi terminato l’editing del romanzo che voglio pubblicare a puntate e ho alcune idee interessanti su come promuoverlo.

Insomma, di carne al fuoco ce n’è tanta, ma a me piace così. Mi diverte fare lo scrittore e anche attivarmi per la promozione di ciò che scrivo.

Chiudo questo 2014 pieno di emozioni con una foto dal festival dell’editoria indipendente di Pisa. Da sinistra siamo io, Marco Frullanti e Annalia Scarafile di Nativi Digitali Edizioni e Ilaria Pasqua, autrice della trilogia del Giardino degli Aranci.

Tra lo stand alla fiera e la presenza degli editori e di un’altra autrice, direi che questa foto rappresenta al meglio questo 2014 all’insegna della scrittura. Ma state tranquilli, che il 2015 non sarà da meno.


Condividi su:

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

2 Commenti

  1. francescolamanno

    In bocca al lupo!

    Replica
    1. Gianluca (Autore Post)

      Crepi! In bocca al lupo anche a te!

      Replica

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>