“Il cuore di Quetzal” in uscita il 3 settembre

E’ con immensa gioia che vi comunico l’uscita del mio prossimo romanzo, Il cuore di Quetzal, in formato e-book il 3 settembre 2014. Il romanzo è un fantasy di tipo sword and sorcery ed è edito da Nativi Digitali Edizioni.

Dopo anni di attesa, finalmente questa creatura vede la luce. Grazie all’intraprendenza dei ragazzi di Nativi Digitali Edizioni e alla loro voglia di scommettere sui giovani autori, questo romanzo ha potuto finalmente essere pubblicato. Anni di sforzi trovano finalmente un epilogo. Pubblicare con un editore è sempre una cosa straordinaria, specialmente se l’editore è serio e professionale nel suo rapporto con l’autore.

Non voglio però considerare questa tappa come un traguardo, bensì come l’inizio di qualcosa di nuovo. Ora sono decisamente allo scoperto. Sono vulnerabile alle critiche e ai giudizi, ma non voglio avere paura. Voglio solo continuare a scrivere e a crescere.

A partire dal 3 settembre il romanzo sarà disponibile nei maggiori negozi on-line. Chi ama la mitologia nordica, le gesta dei vichinghi e le avventure degli antichi guerrieri, è caldamente invitato a leggere questo romanzo e, soprattutto, a commentarlo!


Condividi su:

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail

2 Commenti

  1. M. Bamboo G.

    Ciao Gianluca, complimenti per la pubblicazione, anche se è passato un po’di tempo!:) Ho letto con piacere il tuo parere e i tuoi consigli per scrittori esordienti, come me. Ho visto che hai già intrapreso sia la strada del self-publishing che quella della pubblicazione attraverso editori digitali. Mi chiedevo a conti fatti quale delle due esperienze ti è piaciuta di più, in che modo ti hanno segnato,quale consiglieresti. So che non c’è una risposta semplice. :) Grazie.

    Replica
    1. Gianluca (Autore Post)

      Ciao e grazie per il commento! Entrambe le esperienze sono interessanti e gratificanti. Personalmente consiglio di cominciare con il self-publishing così da avere maggiore contezza di cosa significhi realizzare un libro. In questo modo si lavora meglio con un editore tradizionale successivamente. Certo, nel self-publishing fai tutto da te e sei autonomo, ma a volte si sente la mancanza di un editore che ti sponsorizzi.

      Replica

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>